Open post

Di focolai e focolari in Lombardia: sulle domande “per sole donne” nel questionario dell’ASST Rhodense

Un "errore di traduzione": così l'ASST Rhodense ha giustificato, scusandosi per l'accaduto, le domande "per sole donne" - riguardanti la "preparazione del cibo", il "governo della casa" e la "biancheria" - contenute nel questionario di valutazione delle capacità di autonomia dei pazienti diffuso dall'ASST, traduzione della scala Iadl (Instrumental activities of daily living). Errori veri o presunti a parte, quello che è certo è che i ruoli assegnati in quel documento ben traducono l'impronta patriarcale che da sempre cerca di limitare la libertà e l'autodeterminazione delle donne nel tentativo di orientarne le scelte di vita conformandole a modelli subordinati...

"Di focolai e focolari in Lombardia: sulle domande “per sole donne” nel questionario dell’ASST Rhodense"Continua
Open post

Il virus si chiama patriarcato

❗ Le misure di contenimento e di isolamento adottate per l’emergenza sanitaria hanno portato a situazioni di convivenza forzata e questo ha significato per molte donne il rimanere intrappolate in casa con il proprio partner violento. Spesso situazioni già drammatiche si sono aggravate fino a sfociare in nuovi casi di femminicidio. 💬 Sentiamo e leggiamo però spesso dipingere queste situazioni come “drammi da convivenza forzata” dove la violenza viene sostituita da parole come “esito di una lite”, “conflitto”, “litigio” e la causa identificata sarebbe riconducibile alla permanenza forzata tra le mura domestiche. E’ proprio qui – attraverso la sostituzione...

"Il virus si chiama patriarcato"Continua
Open post

Mascherine per un massacro – Atto 3 – Dispositivi

Dramma in tanti atti, con protagonisti principali, comparse e, troppi, scomparsi Con un anticipo tremendo, ben prima di garantire ai propri operatori i necessari Dispositivi di Protezione Individuale (DPI), la Direzione Strategica dell’ASST Rhodense ha pensato bene di proteggere se stessa da ogni eventuale “fuga di notizie”. Così il 5 marzo 2020 a tutti i lavoratori veniva inviato il seguente messaggio: In relazione all’emergenza Coronavirus che sta coinvolgendo le strutture socio-sanitarie della Lombardia si ribadisce che sono assolutamente vietati interventi e interviste da parte di medici e di operatori sanitari, se non preventivamente autorizzati dalla Direzione Generale. Si ricorda...

"Mascherine per un massacro – Atto 3 – Dispositivi"Continua
Open post

Buon 25 aprile!

🌹 Buon 25 aprile! 👉 Ricordiamo l’appuntamento di domani: Oggi come Ieri – Rho ama la libertà, in streaming live dalle 16:30 sulla pagina di Rho antifascista e su https://live.autistici.org/#OggiComeIeri 📷 Nella foto: i partigiani rhodensi della 106esima Brigata Garibaldi SAP “Venenzio Buzzi”, con il leggendario comandante Giovanni Pesce “Visone” (il secondo in piedi da destra) e Agostino Casati, militante comunista e tenace antifascista rhodense, comandante garibaldino in Spagna, diresse l’insurrezione a Rho per poi diventare il “Sindaco della Liberazione” della città (in piedi al centro, coi capelli bianchi). ⭐ Leggi anche: La Brigata Visone verso il 25 aprile...

Open post

Mascherine per un massacro – Atto 2 – Ombre

Dramma in tanti atti, con protagonisti principali, comparse e, troppi, scomparsi 📃 “Sono l’ombra di quel che eravamo, ma finché c’è luce esisteremo” (Luis Sepúlveda, 1949-2020) 🧼 A furia di dirci, consigliarci, costringerci a lavare le mani ci siamo trovati tutti ad avere le “mani pulite”. Tutti? Non proprio? Il Governatore Fontana ed il suo assessore al Welfare Gallera, declinando a modo loro uno dei principi basilari per contenere la diffusione del contagio, hanno tentato di “lavarsene le mani”! Hanno tentato di farlo con l’arroganza e lo spregiudicato disprezzo per la verità, tipico di ogni tiranno da operetta! 🏥...

"Mascherine per un massacro – Atto 2 – Ombre"Continua
Open post

La solidarietà è contagiosa: Rho verso il 25 aprile

🤝 L’11 aprile la rete cittadina Rho Antifascista ha costituito una Brigata di solidarietà intitolata al leggendario comandante partigiano Giovanni Pesce, “Visone“, allo scopo di portare aiuto alla popolazione del nostro territorio durante l’epidemia di Coronavirus. 🧺 La prima iniziativa della Brigata “Visone” è stata la costruzione di una rete autogestita di “Ceste solidali”, ceste e cassette contenenti generi alimentari di prima necessità e prodotti per l’igiene personale il cui meccanismo di funzionamento è riassunto nel principio del “Chi può metta, chi non può prenda”. Le Ceste sono state allestite in più punti della città di Rho la mattina...

"La solidarietà è contagiosa: Rho verso il 25 aprile"Continua
Open post

Mascherine per un massacro – Atto 1

Dramma in tanti atti, con protagonisti principali, comparse e, troppi, scomparsi 🏥 Lo scorso 29 novembre l’Ospedale di #Rho ha compiuto novant’anni, un anniversario importante, e come tale andava celebrato. La “Direzione Strategica” ha organizzato una grande festa, sono state invitate tutte le Autorità, civili, militari e religiose, della Città. 🏅 L’Ospite d’Onore era nientepopodimeno che l’Assessore Lombardo al Welfare, Giulio Gallera, sì proprio lui, il supereroe mascherinato che quotidianamente ammorba gli schermi televisivi e gli spazi social, per rivendicare la bontà delle sue azioni e quelle del suo staff, in tema di lotta al Coronavirus. Da persona educata,...

"Mascherine per un massacro – Atto 1"Continua
Scroll to top